Ho subito un sinistro ma ho dato già mandato ad un avvocato. Posso rivolgermi a voi?Certamente ma prima di conferirci il mandato dovrà essere revocato al precedente patrocinatore. Rivolgendosi a noi insieme, e senza costi, valuteremo come proseguire per la sua miglior tutela.
Ho avuto un sinistro stradale ma il mio assicuratore ha detto che ho torto. Potete aiutarmi?Noi siamo specializzati anche nella valutazione della dinamica. I fattori che determinano la ragione o il torto sono molteplici (comportamento dei conducente, violazioni del codice della strada, infrazioni contestate, ecc.), In alcuni casi vengono sottovalutati alcuni elementi che spostano – se non tutta – almeno una parte di responsabilità con applicazione di un concorso di colpa (art. 2054 cc). Ci contatti per una valutazione precisa e puntuale della suo caso così da poterle garantire la miglior TUTELA possibile.
Cosa significa che i vostri consulenti sono certificati?Significa che le competenze dei consulenti sono definite, controllate e periodicamente verificate da un ente esterno che, in caso di idoneità, rilascia una certificazione in base alla normativa tecnica vigente (UNI 11477:2013)  in ottemperanza alla legge sulle “professioni non organizzate in ordini o collegi” (legge 4:2013)
Ero distratto e ho tamponato l’auto che mi precedeva. Posso essere risarcito?Dipende. In questo caso la responsabilità del danno è da imputare a lei ma, se dovesse avere una o più polizze per gli infortuni, potrebbe avere diritto ad ottenere un indennizzo secondo le condizioni previste nel contratto.
Un mio parente ha perso la vita in un incidente stradale, ho diritto ad un risarcimento?Nel nostro ordinamento è previsto il risarcimento per la perdita del rapporto parentale che spetta ai prossimi congiunti ovvero al coniuge (o convivente more uxorio), ai figli, ai genitori, ai fratelli, ai nonni e ai nipoti. Rivolgendosi a noi potremo consigliarle il miglior modo di TUTELARE lei e gli altri parenti della vittima.
Ero trasportato su un auto che non ha rispettato il semaforo rosso. Posso essere risarcito?Certo. In base all’art. 141 del codice delle assicurazioni il terzo trasportato è sempre risarcito dalla compagnia del veicolo sul quale viaggia tranne che venga provato il caso fortuito.
Ho attraversato le strisce pedonali in bicicletta e sono stato investito. L’assicurazione di ha negato il risarcimento. Devo fare causa?Premettendo che il codice della strada non consente di  transitare sull’attraversamento pedonale a bordo di una bicicletta e che la stessa deve essere condotta a mano, è assolutamente necessario valutare anche la condotta del conducente del veicolo investitore (velocità, tentativi effettuati per evitare l’investimento, ecc.). Prima di proporre una causa è necessario valutare tutti gli aspetti del caso. Una seria e competente trattativa stragiudiziale potrebbe portare ad una adeguata proposta risarcitoria. Ci contatti per sottoporci il caso.
Il vostri consulenti sono avvocati?No. I nostri consulenti sono patrocinatori stragiudiziali certificati. Ovvero sono esperti nella trattava stragiudiziale finalizzata all’ottenimento del risarcimento del danno. Con il notro centro collaborano anche avvocati esterni che SE e SOLO SE dovesse rendersi necessaria la richiesta giudiziale, promuoveranno la causa nelle opportune sedi e nei vari gradi di giudizio.
Ho avuto un incidente ma il mio assicuratore ha detto che devo aspettare il verbale dei vigili. Cosa devo fare?Per avanzare la richiesta di risarcimento danni al responsabile civile non è necessario attendere la disponibilità del verbale. In alcuni casi se la denuncia del danneggiato coincide con la denuncia del danneggiante, la compagnia di assicurazione potrebbe essere disponibile ad instaurare una trattativa. Si rivolga al nostro centro per valutare il caso e per garantirsi la miglio TUTELA:
Ho subito un sinistro con lesioni e l’assicurazione dice che non ho diritto al risarcimento perché sono già stato risarcito in polizza infortuni. Hanno ragione?No. La liquidazione non è dovuta solo se viene risarcita la stessa voce di danno (es. non possono essere rimborsare le spese mediche sia in polizza infortuni sia in ambito di responsabilità civile). E’ necessario valutare nel dettaglio le condizioni di polizza e contestare adeguatamente la risposata della compagnia. Contatti i nostri consulenti per una più dettagliata valutazione del caso a sua maggior TUTELA.
Ho subito un danno per un errore medico ma l’ospedale non vuole darmi copia della documentazione medica. Cosa devo fare?La documentazione medica riguarda i dati sensibili che appartengono a lei. La struttura sanitaria non può negare l’accesso a tali atti. La nostra struttura, in caso di necessità, si occupa di acquisite direttamente la documentazione sanitari su delega dei propri assistiti.
Sto assistendo mio padre perché a seguito di un sinistro non è autosufficiente. Cosa posso fare?Nel caso di lesioni importati (macro-lesioni) anche i prossimi congiunti sono riconosciuti quali vittime secondarie dell’evento e hanno diritto ad ottenere un risarcimento. Un colloquio con i nostri consulenti le consentirà di ricevere una adeguata TUTELA dei suoi diritti. Ci contatti.
Ho avuto un incidente grave ma non ho i soldi per curarmi. Potete aiutarmi?Il nostro centro è convenzionato con medici specialisti e centri riabilitativi che consentono ai nostri assistiti di accedere alle migliori cure posticipando il pagamento dopo aver ricevuto il risarcimento dalla compagnia di assicurazione. Fissi subito un appuntamento per valutare il suo caso.
Mi sono recato al Pronto soccorso ma non mi hanno trattato bene. Ho diritto ad un risarcimento.Dipende. In linea di massima no ma può comunque presentare un reclamo all’ URP (ufficio relazioni con il pubblico).
Se vi occupate di malasanità significa che siete contro i medici e gli ospedali?Assolutamente no! Non siamo contro ne i medici ne gli ospedali. Riteniamo che, come in ogni professione, si possono commettere degli errori. Siamo anche altrettanto convinti che chi è rimasto vittima di un errore in ambito sanitario e per questo abbia subito un danno, abbia diritto di essere risarcito per il danno patito.
A causa di un incidente sono stata licenziata per a causa della prolungata assenza. Cosa posso fare?Il danno che lei ha patito rientra nell’ambito del danno patrimoniale che, opportunamente documentato e quantificato, deve essere risarcito. Ci chiami e vedremo come TUTELARLA al meglio.